21/10/2020
I segreti per una pizza gourmet fatta in casa

Abbiamo fatto incetta di lievito e farine speciali nei banchi degli ipermercati, ci siamo impiastricciati le mani negli impasti e ci siamo sbizzarriti tutti nella creazione di condimenti prelibati, selezionando accuratamente gli ingredienti per dare vita alla nostra personalissima pizza gourmet. Negli ultimi mesi la pizza fatta in casa è stata un autentico must che ha allietato le case di milioni di italiani, anche durante il periodo difficile del lockdown: un’abitudine irrinunciabile per le famiglie e un’occasione per condividere uno spicchio di felicità. Ma quali sono i segreti per una pizza fatta in casa impeccabile? Ecco alcuni suggerimenti molto utili per tutti.

L’impasto giusto

Uno dei punti di forza di una perfetta pizza fatta in casa è indubbiamente l’impasto. La farina consigliata è la tipo zero di grano tenero ma sempre più spesso si utilizzano farine come la manitoba o varianti ai cereali o alla curcuma che rendono il tutto più gustoso. Qualunque sia il vostro segreto di chef, la cosa essenziale è farla lievitare per il giusto tempo: impastare 24 ore di infornare prima facendo crescere la massa in un ambiente tiepido e non esposto a correnti o sbalzi improvvisi di temperatura. Le quantità ideali per il mix? 400 grammi di acqua per ogni 500 grammi di farina.

Come scegliere gli ingredienti
Il primo consiglio è il più importante: occhio alla scelta della salsa da utilizzare per la pizza. Evitate le salse in bottiglia troppo liquide e prediligete una passata rustica fatta in casa oppure realizzatela direttamente schiacciando pomodori pelati ed eliminando la parte più acquosa. Per quanto riguarda il secondo elemento fondamentale, ovvero la mozzarella, vi sono due opzioni possibili. La prima è scegliere un latticino più asciutto (scamorza fresca, treccia battuta o fiordilatte ben sgocciolato) da spezzettare minuziosamente distribuendolo sull’impasto prima di infornarlo. La seconda, se prediligete la mozzarella di bufala o latticini più liquidi, è quella di aggiungere questo ingrediente dopo avere già infornato l’impasto per alcuni minuti: tale accorgimento garantirà la massima fragranza al tutto. Un filo d’olio EVO, sale e pepe a piacimento e una foglia di basilico fresco sono gli elementi per il “modello - base”: la margherita. Per ogni possibile variante, lasciate libera la vostra fantasia di chef.

Dove e come cuocerla

A meno che non possediate un forno a legna in giardino o uno specifico forno da pizza in casa, il forno domestico è perfetto per un’ottima pizza in teglia. Il forno deve essere in modalità statica e va portato a massima temperatura prima di infornare il vostro capolavoro in teglia. Gli esperti suggeriscono una teglia in ferro o alluminio non troppo spessa, in grado di raggiungere rapidamente le alte temperature. Ungere d’olio extra vergine d’oliva la teglia lungo tutta la superficie prima di posare il vostro capolavoro è l’ultimo atto prima di infornare. Dopo non vi resta che attendere, osservando attraverso il vetro temperato del forno la pizza che prende vita, forma e colore.