14/06/2019
I libri da leggere sotto l'ombrellone

Estate, tempo di vacanze. Cosa c’è di meglio che staccare la spina dalla routine quotidiana ed evadere in luoghi paradisiaci, dove regna la tranquillità? Se siete alle prese con l’organizzazione delle vacanze, nella lista delle cose da portare con voi non potrete assolutamente dimenticare un buon libro da leggere: un ottimo compagno di ferie, che vi accompagnerà fedelmente nelle giornate trascorse a oziare in spiaggia o in un qualsiasi ritaglio di tempo. La lettura rilassa, conforta, è capace di farvi viaggiare in mondi paralleli.
Non si può negare che l’accoppiata estate–libro sia assolutamente vincente!
Ecco i best seller dell’estate 2019.

“Smetto quando voglio (ma anche no)”

C'è chi li ama alla follia e ne fa un uso smodato. Chi li detesta e pensa siano la causa di tutti i mali della società. Chi non ammetterà mai di esserne dipendente, chi ci bazzica ma non si espone, chi ci si diverte senza subire. Il nuovo libro di Riccardo Pozzoli ci aiuta a migliorare la nostra relazione con i social networks. Amati e odiati, sono diventati parte integrante del nostro quotidiano, ma si possono usare in modo più salutare? Lui crede di sì e ce lo spiega in 21 mosse.

“Il cuoco dell’Alcyon”

Il suicidio di un operaio appena licenziato e un imprenditore privo di scrupoli trovato assassinato con un colpo di pistola alla nuca. E poi c’è l’Alcyon, una goletta un po’ misteriosa, pochissimi gli uomini di equipaggio, niente passeggeri, la zona di poppa larga abbastanza per fare atterrare un elicottero. Per Montalbano a Vigàta tante gatte da pelare e il suo commissariato da difendere: qualcuno infatti sta tentando di farlo fuori… Un giallo d’azione quello di Andrea Camilleri, quasi una spy story dove si intrecciano agenti segreti, FBI e malavita locale.

“Nel mare ci sono i coccodrilli“

Un libro capace di smuovere le emozioni, è il terzo volume di Fabio Geda, tratto da una storia vera, che racconta la storia di Enaiatollah Akbari, dalla sua nascita in Afghanistan, al suo arrivo in Italia. Il romanzo è basato sulle interviste fatte dall'autore a Enaiatollah, che racconta della sua reale esperienza di vita. Tratta temi importanti come l’immigrazione e lo sfruttamento minorile.