27/02/2019
Come scegliere gli occhiali da vista

Chi ha bisogno degli occhiali da vista sa bene che scegliere il modello giusto è fondamentale. Sono un accessorio che si indossa per parecchie ore al giorno, che cambia notevolmente il viso e come la gente ci guarda. Con il passare del tempo, inoltre, gli occhiali da vista sono diventati una vera e propria tendenza, anche per chi ha dieci decimi. In tantissimi, pur non avendone bisogno, scelgono di indossarli optando per modelli più o meno eccentrici, chic e glamour. Occorre, però, che gli occhiali da vista si sposino perfettamente con il proprio viso, che lo rendano armonico e che si leghino al meglio con il proprio stile e la propria personalità. Ecco quattro consigli utili per scegliere questo accessorio così importante e che può rendere unico qualsiasi look.

L'importanza dei dettagli

Per non sbagliare nella scelta degli occhiali da vista occorre innanzitutto tener ben presente la propria forma del viso. La fortuna bacia chi ha un viso perfettamente ovale: in questo caso è possibile giocare con tutte le forme di occhiali. Per chi, invece, ha un viso tondo e pieno è preferibile optare per una montatura sottile e dalla forma squadrata: il viso, così, apparirà subito un po’ più slanciato. Una forma di occhiali più tondeggiante è perfetta per chi, al contrario, ha un viso stretto e sottile o quadrato. Oltre alla forma del viso, è importante fare attenzione alla grandezza della montatura. I modelli in commercio sono davvero tanti e a volte ci innamoriamo di lenti troppo piccole o troppo grandi: ci rendiamo conto solo dopo che non fanno proprio al caso nostro. La misura degli occhiali deve essere proporzionata alla grandezza del viso, che se troppo piccolo sparirà se si indossano occhiali troppo grandi. Ponte alto o basso? Qui è semplice: se si ha un naso piccolo meglio un ponte alto; se, invece, si possiede un naso importante, il ponte basso aiuterà a camuffarlo.

Attenzione anche alla scelta del colore

Gli occhiali da vista sono l’accessorio che indossiamo di più nell’arco della giornata e quando andiamo dal nostro ottico di fiducia è importante tenerlo presente. Dopo la forma, il colore è un altro aspetto a cui prestare attenzione: la regola di base è che gli occhiali vanno abbinati alla tonalità di incarnato, occhi e capelli. Se si ha la pelle olivastra, occhi e capelli scuri sono indicati sia i colori caldi che freddi. La tonalità meno adatta? Il nero. Se si hanno occhi e capelli scuri e un incarnato molto chiaro meglio optare per nuance decise e sobrie. Da evitare in questo caso le sfumature dei modelli tartarugati. Tonalità come il lilla, il beige, o il grigio argento sono perfette per chi ha capelli biondi o rossi, incarnato e occhi chiari. Non resta che recarsi dall’ottico per scegliere la montatura giusta!