21/02/2020
Come curare le piante da appartamento: 7 regole d'oro

Le piante da appartamento sono un’ottima soluzione d’arredo: decorano soggiorni, impreziosiscono tavolini, scendono a cascata dalle mensole creando magnifiche scenografie. Conferiscono non solo eleganza e personalità all’ambiente ma esercitano notevoli benefici sulla salute: purificano l’aria, riducono lo stress e trasmettono una sensazione di tranquillità e benessere. Ma quanto è difficile farle sopravvivere? Costrette a crescere in vaso, hanno bisogno di continue cure. Come fare?

Ecco le 7 regole d’oro da seguire per curare le piante da appartamento.

Luce

Garantite alle piante la giusta illuminazione. Le piante da interno hanno bisogno di molta luce, ma non esponetele mai a quella diretta del sole: i raggi solari rischiano di bruciare le foglie. L’ideale è disporle in prossimità delle finestre o delle pareti vetrate per fare in modo che i raggi vengano filtrati.

Temperatura

La temperatura perfetta per le piante da appartamento è di 15°- 20°: non esponetele mai al di sotto di queste temperature. Non posizionatele vicino a fonti di calore, come termosifoni e forti getti d’aria dei condizionatori, e non effettuate frequenti spostamenti: improvvisi correnti d’aria e sbalzi termici potrebbero causare una prematura caduta delle foglie.

Umidità

Alcuni tipo di piante sono per la maggior parte di origine tropicale e richiedono un particolare livello di umidità. Per aumentare l’umidità nell’atmosfera, oltre all’uso di un umidificatore, dovrete regolarizzare la frequenza delle irrigazioni oppure mettere nei sottovasi dell’argilla imbevuta di acqua che, evaporando, crea umidità intorno alle piante.

Acqua

Regola fondamentale: non annaffiatele troppo spesso. Aspettate che la terra sia asciutta prima di aggiungerne altra. Utilizzate acqua a temperatura ambiente e preferibilmente non calcarea, come quella dei deumidificatori o l’acqua piovana. Evitate il ristagno che rischia di far marcire le radici: basta svuotare il sottovaso dopo circa un’ora dopo ogni innaffiatura.

Fertilizzante

Somministrate regolarmente il fertilizzante: il periodo ideale è tra marzo e settembre. Le piante da appartamento si possono concimare a partire dalla primavera fino all’autunno, somministrando per l’ultima volta il concime tra i mesi di ottobre e novembre.

Pulizia

La potatura delle piante da interni va effettuata solitamente a inizio primavera o in autunno. Eliminate rami morti, foglie secche o rovinate, togliete la polvere che si deposita sulle foglie con un panno leggermente umido perché impediscono il passaggio della luce.

Rinvaso

Quando le radici sono troppo sviluppate, rinnovate il terriccio: scegliete un vaso di qualche centimetro più grande del precedente e aggiungete del terriccio adatto. Solitamente la primavera è il momento giusto per effettuare il rinvaso e va ripetuto all’incirca ogni 2-3 anni.